Comunicato Stampa
 

Associazione Progetto Sophia. Donne verso la Bellezza e Il Canto di Virgilio presentano nell’ambito della rassegna Dante nel Guscio di una Noce

 

Sabato 4 dicembre ore 16

GUARDARE ALL’ARTE CON GLI OCCHI DI DANTE

Conferenza incontro con il professor Marco Collareta, Università di Pisa

 

Domenica 5 dicembre ore 16-19

DONNE & DANTE Settecento anni d’amor poetico

Workshop sulle figure femminili della Divina Commedia tra teatro, arte e musica condotto da Museodivino

 

Le celebrazioni dantesche del Museodivino presso la Domus Ars si arricchiscono nel primo fine settimana di dicembre con due eventi di vivace approfondimento culturale. Dopo aver ospitato Vinicio Capossela nel reading “Dante col Colbacco”, le associazioni Progetto Sophia e il Canto di Virgilio annunciano un doppio appuntamento con l’opera dantesca: la conferenza/incontro del professor Marco Collareta sulle ramificazioni della Divina Commedia nella storia dell’arte, e il workshop Donne&Dante sul sorprendente rapporto tra il Sommo Poeta e la Figura Femminile.

Sabato 4 dicembre alle 16 il professor Collareta, docente presso il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’università di Pisa, ci guiderà a scoprire non solo quali, tra i capolavori dell’arte del suo tempo, Dante abbia potuto vedere, ma anche come li osservasse: l’immersione in uno specialissimo sguardo di settecento anni fa, che nelle differenze e somiglianze con l’oggi promette rivelazioni e illuminazioni sul nostro modo, più o meno consapevole, di approcciare l’arte spirituale e le sue raffigurazioni.

L’esplorazione prosegue, per chi desidera partecipare attivamente, domenica 5 dicembre con il laboratorio “Donne&Dante – settecento anni d’amor poetico”, in cui si daranno corpo e voce alle figure femminili presenti nelle famose terzine, ma anche alle donne che hanno letto, interpretato e reinventato il nostro capolavoro letterario. Da Vittoria Colonna a Virginia Woolf, da Giacinta Pezzana a Anna Achmatova, alcune grandi lettrici di Dante saranno presentate a inizio workshop per incoraggiare i partecipanti a “lanciarsi” nel cosmo dantesco “anima e cuore”, aprendo il testo a nuove prospettive e interpretazioni attraverso il teatro, la danza, la pittura e la poesia.

L’ingresso alla conferenza è libero fino a esaurimento posti, la prenotazione è fortemente consigliata.

Per il workshop è richiesta una quota di partecipazione di 15 € che include l’ingresso a un evento a pagamento della rassegna “Dante nel guscio di una noce”

Entrambi gli appuntamenti si svolgono presso la Domus Ars in via Santa Chiara 10, Napoli

Info e prenotazioni:
(+39) 081 3425603 /
(+39) 338 8615640 / infoeventi@domusars.it

 

 …GLI EVENTI PASSATI …

Capossela al museodivino

Comunicato stampa

L’associazione Progetto Sophia. Donne Verso la Bellezza e Il Canto di Virgilio nell’ambito della rassegna “Dante nel guscio di una noce / Museodivino 2021” presentano

Dante col Colbacco 

reading dantesco tra le pagine di Osip Mandel’stam

a cura di Museodivino con Vinicio Capossela 


In questo anno così denso di eventi dedicati a Dante, l’associazione “Progetto Sophia. Donne verso la Bellezza” propone di esplorare gli aspetti più calorosi e vicini al nostro sentire dell’opera dantesca, con particolare attenzione agli artisti “follemente innamorati” della Divina Commedia.

Un Dante piccolo, goffo, un po’ perduto e un po’ sparuto, che assomiglia a tutti noi molto più dell’arcigno e maestoso Vate che spesso ci terrorizza: questo è il poeta che ci accompagnerà domenica 14 novembre in un pomeriggio di letture, visioni e riflessioni nella bella cornice della Domus Ars. A condurci in questo primo percorso sarà il poeta russo Osip Mandel’stam, che a Dante ha dedicato pagine bellissime e immaginifiche, attraverso la voce dell’altrettanto immaginifico cantore Vinicio Capossela, il cui tour dantesco tocca Salerno giovedì 11 novembre.

Nei primi mesi del 2022 uscirà presso la casa editrice Olschki di Firenze un volume dedicato alla minuscola Divina Commedia in guscio di noce dell’artista sacerdote stabiese Antonio Maria Esposito, realizzato dall’associazione in collaborazione con l’Illuminated Dante Project, con il patrocinio del MIC e con la partecipazione di ospiti illustri dalle Università di Napoli, Pisa, Torino e dal Museo Rodin di Parigi. Il biglietto all’evento di domenica 14 novembre include una riduzione del 20% sull’acquisto del volume e sulla partecipazione al workshop Dante ad Alta Voce (4-5 dicembre 2021) a cura di Museodivino.


Quando: domenica 14 novembre ore 17 e ore 18.30

Dove: Domus Ars, via Santa Chiara 10, Napoli

Ingresso: 15 €

Info e prenotazioni: 081.3425603 /  338.8615640 / infoeventi@domusars.it

COMUNICATO STAMPA

Il MUSEODIVINO celebra i 700 anni della morte di Dante

Lunedì 13 settembre – start h 21,00

A Palazzo Venezia

Carmine Aymone

in un incontro/racconto in musica dal titolo

DANTE & SONGS

Il sommo poeta visto dall’occhio e dalla “penna” dei musicisti.

 

Per celebrare i 700 anni della morte di Dante, il Museodivino di Napoli omaggerà il Sommo Poeta attraverso una serie di eventi volti a raccontare l’influenza che tutt’oggi la sua opera esercita nell’arte contemporanea, in compagnia di ospiti di spicco nel panorama italiano – e partenopeo. Il titolo della rassegna, “Dante nel guscio di una noce”, richiama la stupefacente Divina Commedia in 42 gusci di noce custodita al museo ma anche la dimensione intima, familiare e calorosa che questi incontri vogliono avere.

Il programma si aprirà il lunedì 13 settembre alle ore 21.30, proprio a due passi dal Museodivino. L’incantevole giardino di Palazzo Venezia farà infatti da cornice al giornalista, critico musicale e scrittore Carmine Aymone, che ci parlerà dell’impronta lasciata dalla Divina Commedia nelle canzoni. Un incontro/racconto in musica dove Aymone, in veste di storyteller, attraverso la sua “storica” postazione on air,proporrà brani in cui Dante viene citato o accennato, raccontandone storia, curiosità, aneddoti…  Da Antonello Venditti a Caparezza, da Fabrizio De Andrè a Jovanotti, da Ligabue ad Angelo Branduardi, Franco Battiato, Raf … fino ad arrivare ai Radiohead di Thom Yorke: Dante visto dall’occhio e dalla “penna” dei musicisti.

Il sommo poeta amava moltissimo la musica e frequentava molto i musicisti: come sottolinea Bocacccio: “sommamente si dilettò in suoni e canti nella sua giovinezza e a ciascuno che a quei tempi era ottimo cantatore e sonatore fu amico ed ebbe usanza“.

In seguito sarà possibile accedere al Museodivino che, proprio nella notte in cui il Poeta lascia il suo corpo mortale, effettuerà un’apertura speciale per permetterci di ammirare la Collezione Same custodita nei suoi spazi. Muniti di lente di ingrandimento e torcia, andremo alla scoperta di questa serie di miniature scultoree ispirate alla Divina Commedia e realizzate dentro 42 gusci di noce dal sacerdote stabiese Antonio Maria Esposito nella seconda parte del Novecento.

Info e prenotazioni:  339 464 0080 – info@museodivinonapoli.it

Museodivino, Via San Giovanni Maggiore Pignatelli, 1b – 80134 Napoli

www.museodivinonapoli.it

 

info

Il Museodivino è temporaneamente chiuso per ragioni tecniche, la riapertura è prevista entro la metà del mese di Giugno. Info e prenotazioni al +39 339 464 0080

Le recensioni dei nostri visitatori

PREZZI

Ingresso libero, con Contributo a piacere

ORARI

Tutti i giorni
Dalle 10 a Mezzanotte

Contatti

+39 339 464 0080

info@museodivinonapoli.it

instagram

facebook